Starting Grants

In questo periodo l’Europa non offre ai giovani ricercatori sufficienti opportunità di sviluppare carriere indipendenti né di passare da un’attività svolta sotto il controllo di un supervisore a un attività di ricerca indipendente svolta sotto la propria responsabilità. Questo problema strutturale provoca un grave spreco di talenti della ricerca in Europa. Inoltre ostacola o ritarda l’affermarsi di una nuova generazione di ricercatori eminenti, che apportano nuove idee ed energia, e incoraggia i ricercatori dotati di grande talento all’inizio della loro carriera a cercare di farsi strada altrove.

Le “ERC Starting Grants” mirano a sostenere i leader emergenti della ricerca sul punto di costituire un gruppo di ricerca adeguato e di iniziare a svolgere attività autonoma di ricerca in Europa. Questo schema di finanziamento riguarda ricercatori promettenti che hanno dimostrato di avere il potenziale per diventare leader indipendenti della ricerca. Lo schema finanzia la creazione di nuovi gruppi di ricerca eccellenti.

Le sovvenzioni “ERC Starting Grants” in breve

  • Destinate a ricercatori di qualsiasi nazionalità con 2-7 anni di esperienza maturata dopo il conseguimento del dottorato di ricerca (o di un altro titolo equipollente) e con un curriculum scientifico molto promettente; sono possibili prolungamenti del periodo successivo al conseguimento del titolo di studio, maggiori dettagli sono disponibili nelll'ultimo "ERC Work Programme" pubblicato.
  • Un’eccellente proposta di ricerca
  • Le attività di ricerca devono essere svolte presso un’organizzazione di ricerca pubblica o privata (nota come “istituzione ospitante”) situata in uno degli Stati membri dell’UE o dei paesi associati
  • Finanziamento per ciascuna borsa di ricerca: fino a 1,5 milioni di EUR (in alcuni casi fino a 2 milioni di EUR)
  • Durata: fino a 5 anni
  • Criterio di valutazione: eccellenza scientifica
  • Inviti a presentare proposte: sono pubblicati annualmente

Destinate esclusivamente a talenti della ricerca con un potenziale dimostrato

I richiedenti le sovvenzioni “ERC Starting Grants” – denominati “ricercatori principali” – devono avere già dimostrato il proprio potenziale di indipendenza nella ricerca e dato prova di maturità.

Per esempio, di norma ci si attende che i richiedenti abbiano prodotto almeno una pubblicazione importante senza la partecipazione del loro supervisore del dottorato di ricerca.

I richiedenti devono inoltre essere in grado di vantare un curriculum promettente che mostri risultati precocemente raggiunti, consono al loro settore di ricerca e alla fase della loro carriera, tra cui pubblicazioni di rilievo (in qualità di primi autori) sulle principali riviste scientifiche internazionali multidisciplinari o sulle riviste internazionali più importanti del loro settore che applicano una selezione basata sulla valutazione inter pares.

Possono altresì dimostrare di essere stati invitati a intervenire a conferenze riconosciute a livello internazionale indicando inoltre i brevetti conseguiti nonché i conferimenti e i premi ricevuti, eccetera.

Interessanti finanziamenti a lungo termine

Di norma l’importo delle sovvenzioni è di €1,5 milioni per un periodo di 5 anni (con riduzioni proporzionali per progetti di durata inferiore). Tuttavia, € 0,5 milioni supplementari possono essere erogati per coprire i costi di avviamento ammissibili sostenuti da ricercatori che da un paese terzo si trasferiscono nell’UE o in un paese associato o le spese incorse per l’acquisto dell’attrezzatura principale.

Una sovvenzione CER può finanziare fino al 100% dei costi diretti ammissibili totali della ricerca e prevede un contributo per i costi indiretti pari fino al 25% dei costi ammissibili totali.

Impegno dell’istituzione ospitante

Le domande di sovvenzione CER devono essere presentate da un singolo ricercatore principale congiuntamente ed in rappresentanzadell’’istituzione ospitante, denominata soggetto giuridico proponente.

Le sovvenzioni vengono erogate all’istituzione ospitante, che si impegna espressamente a offrire al ricercatore principale le condizioni adeguate affinché possa dirigere in maniera indipendente la ricerca e gestirne il finanziamento per l’intera durata del progetto.

Il ricercatore principale e la sua équipe possono essere ospitati presso qualsiasi tipo di soggetto giuridico, tra cui università, centri di ricerca e imprese. L’istituzione ospitante deve avere sede legale in uno degli Stati membri dell’UE o in uno dei paesi associati.

Il ricercatore principale non deve necessariamente lavorare presso l’istituzione ospitante al momento della presentazione della proposta. Tuttavia, qualora la proposta dovesse essere accolta, saranno necessari un accordo reciproco e l’impegno dell’istituzione ospitante sulle modalità di instaurazione della relazione.

Consultare anche la sezione “Istituzione ospitante” per visualizzare tutte le attuali istituzioni ospitanti del CER.

Nelle mani di eminenti revisori

Le proposte vengono valutate in base al solo criterio dell’eccellenza scientifica da commissioni internazionali di esperti  inter pares.

Gli esperti inter pares hanno il compito di valutare e attribuire un punteggio alle proposte. Quelle che si collocano al di sopra del livello minimo di qualità richiesto vengono inserite in una graduatoria. In base alla dotazione economica disponibile per finanziare le proposte, verrà applicata una soglia di bilancio alla graduatoria e verrà offerta una sovvenzione CER solo alle proposte in testa alla graduatoria fino al completo utilizzo del bilancio assegnato al bando.

Per maggiori informazioni consultare anche la sezione “Gruppi di valutazione”.

Partecipazione dei membri del gruppo di ricerca

Le sovvenzioni CER sostengono progetti condotti da un ricercatore individuale (“ricercatore principale”) che può impiegare studiosi di qualsiasi nazionalità come membri della sua équipe. È inoltre possibile avvalersi di uno o più membri del gruppo di ricerca operanti in un paese non europeo.

Le offerte di lavoro per i membri del gruppo di ricerca di un progetto CER possono essere pubblicate dal ricercatore principale nella sezione “Jobs” della banca datiEuraxess.

Domande

I richiedenti sono invitati a contattare il loro punto di contatto nazionale o a inviare le loro richieste al servizio d'informazione.